Guadagni automatici cosa ne pensiamo-recensione

+

Conoscete tutti il detto:
” l’erba del vicino è sempre più verde”?
Bene, ora essendo nell’era digitale portiamola ai giorni nostri.
”L’expert del vicino è sempre più verde”
Quando i tuoi affari non vanno tanto bene o sei in cerca di
attenzioni, cosa fai?
Cerchi di attaccare qualcuno che lavora meglio e con più profitto di
te.

Purtroppo è toccato a noi di Trading4All, dobbiamo ancora capire il
perché…
ma siamo qui per respingere le false accuse e le fake news mosse
dal discutibile sito di Guadagni Automatici.
I ragazzi in questione un bel giorno hanno deciso di reinventarsi
critici gastronomici o meglio critici di expert advisor, nonostante
nessuno glielo avesse chiesto.
Un articolo da inchiesta, ai livelli del buon Giulio Golia,

dove la
critica fondate dei ragazzi è l’assenza del link fxblue nel sito web e
la poca efficacia nel lungo periodo dell’expert advisor da noi
utilizzato basandosi sul myfxbook.

Partendo dall’accusa che ci ha spiazzato di più ovvero l’assenza del
link Fxblue, consigliamo di comprare un mouse nuovo ai ragazzi di
Guadagni Automatici piuttosto che cercare di sminuire il lavoro
altrui. Il collegamento è li,c’era prima, c’è tutt’ora e non è mai
scomparso.

Invece per quanto riguarda l’efficacia del expert ci ha colpito la
quantità di ipotesi totalmente infondate scritte, riportiamo le
testuali parole dell’articolo:
-Conto partito a Gennaio 2019, dopo il Flash Crash; coincidenze? O un conto
precedente è stato bruciato?
-Chiunque avesse iniziato da poco si ritroverebbe molto probabilmente con
un conto azzerato

Per rassicurarvi nessuno ha bruciato conti con l’expert e
semplicemente è stato avviato a inizio anno per avere uno storico
annuale da Gennaio a Dicembre, non ci sono sotto i poteri forti o
complottismi vari, non preoccupatevi.
Myfxbook in questione,ancora aperto:

 

Se ancora non fosse chiaro nel trading ci sono gli Stop Loss, si può
arrivare allo 0% di gain (pareggio) ma l’importante è non bruciare i
conti, sopratutto utilizzare broker a mercato reale cosi da poter
mostrare risultati reali.
Crediamo sia troppo facile utilizzare broker market maker con la
possibilità di utilizzare conti Cent.

Se non conosci la differenza tra broker Book A e broker Book B
(market maker), ti consigliamo di leggere questo articolo

———MA ORA ARRIVA IL BELLO——–

Nuovo proverbio, nuove verità:
” Da che pulpito vien la predica”
Adesso andiamo a scoprire i retroscena di questo fantastico sito.

Poniamo subito le basi su una questione fondamentale, i broker.
I broker come sapete tutti voi trader sono un elemento
importantissimo nell’operatività personale ed utilizzarne uno di
bassa qualità è come essere il pilota più bravo di tutti i tempi ma se
la tua monovolume ha le stesse caratteristiche tecnico-meccaniche
di una panda degli anni ’80 è quasi impossibile che tu vinca la gara.
Quindi come già ormai sapete o avete scoperto dopo aver letto
l’articolo Book a e Book b, i migliori broker da utilizzare nel trading
online sono quelli di book A (ECN/STP), non perché Real Market
fa parte di questa categoria ma semplicemente perché con i broker
book b (market Maker) c’è il conflitto di interesse.
Conflitto di interesse che ovviamente va a discapito del piccolo
investitore e non lo agevola nella transazione degli ordini.
Ricordiamo, infatti, che un broker Market Maker come dice la parola
può modificare il mercato a suo piacimento, muovendo il prezzo in
alto o in basso,cosi da far toccare SL e guadagnare sulle perdite dei
clienti.

Come già conosciamo tutti, questa tipologia di broker viene
utilizzata molto spesso dalle sale segnali, perché garantiscono CPA
(Cost per Aquisition) ai gestori delle sale.

Queste CPA sono di somme abbastanza elevate che vengono date
dai broker Book B ai gestori delle sale per ogni nuova iscrizione che
portano, ecco perché molto spesso questi gestori preferiscono
broker meno affidabili ma che portano un guadagno sicuro ed
immediato.
Un broker Book A (NO conflitto d’interesse) non può garantire
somme cosi elevate ad ogni nuova iscrizione ma nel lungo periodo
in proporzione può generare ai gestori profitti più elevati, grazie alle
commissioni per esempio.
La nostra teoria e sottolineammo teoria è che la maggior parte di
questi trader che creano sale segnali non sono profittevoli nel lungo
periodo e quindi preferiscano guadagnare subito dall’iscrizione di un
nuovo membro.
Ma vediamo un po’ chi utilizza e consiglia broker book b da un
ottimo menù a tendina del proprio sito….

Ci clicchiamo e…..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Broker Market Maker, forse i ragazzi di Guadagni Automatici
giudicano il nostro lavoro a mercato reale perché loro il mercato se
lo posso gestire come preferiscono? Forse è cosi che guadagnano?
Hanno mai guadagnato?
Supposizioni, Mi dissocio.
Cit.

Ma ci sono ancora questioni come la vendita di un corso da 1500€
+ iva ovvero 1830€, prezzo sempre discutibile ma non possiamo
dire nulla, ci sono trader che vendono corsi a molte migliaia di euro
e sopratutto non conosciamo la validità di quest’ultimo quindi non ci
possiamo esprimere a riguardo.
Solo un appunto, se volete informazioni a riguardo non chiedetele
a loro perché non vi daranno nulla di utile vi conviene contattare i
ragazzi di ProTrader (creatori del corso).
Passiamo ora al link MyFxBook.
Il link risulta essere ancora attivo e si presenta così:

 

L’expert si chiama PEZ8- Low Risk
Quindi, pezzotto un expert advisor con un rischio basso.
In questo screen notiamo l’utilizzo di un broker Market Maker (FBS), una leva particolare 1:1000 (in conformità con broker sconsigliati), un ottimo gain del +91,03% e infine una Equity del 75%.

La cosa che vogliamo portare all’attenzione non è il solito uso di broker o leve contestabili ma vogliaomo portare in primo piano l’Equity di questo myfxbook.

Un equity del 75% comporta una perdita del 25% del tuo capitale, quindi il tuo conto è in perdita non in profitto.
Da notare anche le due linee gialla e rossa, vengono detta gabbia che non ti permettono di prelevare, se ad esempio abbiamo +1000 e -1000 stai pareggiando, non sei in profitto ne in perdita.
Da notare la distanza delle due linee nel grafico sopra!

Noi di Trading4All ci sentiamo di affermare che l’Expert Advisor
proposto da Guadagni Automatici non è così affidabile come
sostengono.

Come ciliegina sulla torta andremo ad informarvi dei conti Cent
forniti dai migliori broker Marker Maker in circolazione.
Come dice il nome, un conto cent è basato sui centesimi.
Facendo un esempio pratico se un investitore X deposita 7 dollari
sul suo conto personale avrà un saldo di 700 dollari, ancora più
specifico se un investitore Y deposita una cifra pari a 10.000 dollari
sul suo saldo troverà 1.000.000 dollari.
Alla fine dei conti non ci sono profonde differenze tra un saldo
classico e uno cent, la differenza principale è che il saldo verrà
espresso sempre in centesimi.
Di base questa tipologia di conti è stata creata principalmente per
trader che vogliono investire piccole somme di denaro e i
principianti alle prima armi con il trading (ogni riferimento è puramente
casuale).

Quindi fate molta attenzione da chi esibisce cifre importanti
utilizzando però broker Book B ma sopratutto ci sentiamo di
consigliarvi e stimolarvi a stare alla larga da chi utilizza e
sponsorizza questa tipologia di broker.
La maggior parte delle volte non lo fanno per aiutare i trader ma per
dei scopi lucrativi personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *